SeaGIS Abruzzo

 

Il progetto ECOSEA, finanziato nell'ambito del programma di cooperazione transfrontaliero IPA Adriatico, Area di intervento 2 - Protezione e rafforzamento dell’ambiente marino e delle coste, 2012-2016, al quale hanno partecipato le regioni italiane adriatiche, le contee dii Zadar, di Primorje e di Gorski Kotar, il Ministero dell’Ambiente, Foreste e Gestione Idrica dell’Albania persegue i seguenti obiettivi specifici:

- promuovere scambi di conoscenze e di capacità istituzionali destinatati all'applicazione di modelli innovativi di governance ambientale, anche con il supporto di strumenti informatici specifici;

- rafforzare la capacità istituzionale di gestione delle risorse naturali dell'Adriatico attraverso la cooperazione tra le regioni transfrontaliere nel quadro della Politica Comune della Pesca e della tutela della biodiversità.

 

Tra gli obiettivi specifici del progetto, come asse portante delle singole misure attuative, è stato definito il  Fish GIS (Geographic Information System), un sistema di mappe digitalizzate in grado di rappresentare il Mare Adriatico con tutte le informazioni sull’uso del mare e sulla pesca inserite dai singoli partner progettuali.

 

Il GIS è sicuramente lo strumento più efficace per arrivare alla pianificazione dello spazio marittimo, perché in grado di visualizzare contemporaneamente diversi tipi di informazioni interfacciando tra loro mappe digitali monotematiche, e risponde alle richieste delle direttive europee sull’ambiente marino.

 

A questo scopo è stato realizzato dall'IZS dell'Abruzzo e del Molise un webGIS dedicato alla Regione Abruzzo, seaGIS Abruzzo come strumento:

  • per la visualizzazione geografica delle informazioni disponibili (impianti per lo sfruttamento del petrolio e del gas naturale, impianti di acquacoltura, attività di pesca, conservazione degli ecosistemi e biodiversità, aree interdette alla pesca) in un'unica mappa ai fini della gestione della domanda di spazio marittimo;
  • per l’aggiornamento costante e dinamico delle evoluzioni delle risorse per le aree prospicienti le coste abruzzesi;
  • per l’attuazione della Pianificazione dello Spazio Marittimo (PSM) (Direttiva 2014/89/CE) e della direttiva quadro sulla strategia per l’ambiente marino (Direttiva 2008/56/CE);
  • per una strategia integrata di pianificazione, di gestione e di valutazione della compatibilità tra i vari interessi;
  • con tool di navigazione intuitivo, che non necessita di software specifici o conoscenze geografiche approfondite, utilizzando un browser ed una connessione internet.

 

La pianificazione spaziale marina attraverso il seaGIS rappresenta, quindi, un processo integrato che può risolvere efficacemente situazioni di conflitto sull’uso del mare e diventare un valido strumento di sostegno e programmazione delle attività alieutiche.

 
 
 
© IZSAM Ottobre 2016
 
 
 
 
Notizie sull'argomento

Al film Disney TOGO l'XI Premio Speciale ''G. Caporale''

L’XI Premio Speciale “G. Caporale” per un filmato sulla relazione uomo-animale è stato assegnato al film Disney “TOGO: una grande amicizia”, distribuito in Italia da marzo 2020.

 

Al Festival dei Vizi e delle Virtù per parlare di PLASTICA

Sabato mattina alle 12 esperti dell’Istituto incontreranno i cittadini ai Giardini Pannella a Teramo per illustrare il “Progetto Plastic Free” e i progetti di ricerca sulla plastica in mare.

 

 

 

Nuove tecnologie contro l'inquinamento marino causato dalla plastica

La pandemia da Covid-19 non ferma NET4mPLASTIC, il progetto europeo Italia-Croazia che vede tra i partner l’IZSAM. Il Centro Ricerche per gli Ecosistemi marini e Pesca di Termoli ha redatto e reso disponibile una brochure con i primi risultati conseguiti.

 

 
 
 
 

Istituto Zooprofilattico Sperimentale

dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale"

 

Campo Boario | 64100 TERAMO | ITALIA

Telefono 0039.0861.3321 | Fax 0039.0861.332251

e-mail: archivioeprotocollo@izs.it

Posta elettronica certificata: protocollo@pec.izs.it

Partita IVA: 00060330677

Codice Fiscale: 80006470670