Il sistema agro-alimentare in Abruzzo

 

 

Martedì 5 febbraio, nell’aula tesi di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Teramo, si è tenuto il convegno, organizzato dal Polo di Innovazione Agroalimentare Agire, dal titolo “Il sistema agro-alimentare in Abruzzo: una lettura attraverso il Rapporto 2018”. L’incontro è stato aperto dal rettore di Unite, Dino Mastrocola, dal presidente del Polo Agire, William Di Carlo, e dal presidente dell’Istituto Tecnico Superiore per il Sistema Agro-alimentare di Teramo, Giovanni Di Giosia.

 

Al convegno hanno preso parte numerosi ricercatori, studiosi e rappresentanti di istituzioni scientifiche e universitarie regionali. Tra i relatori anche la dott.ssa Daniela D’Angelantonio dell’IZSAM con l’intervento “Il patrimonio zootecnico e la produzione di alimenti di origine animale in Abruzzo”, titolo dell’omonimo contributo (a firma Daniela D’Angelantonio, Francesco Pomilio, Giacomo Migliorati) pubblicato nel volume “Rapporto sul sistema agro-alimentare in Abruzzo 2018”, edito da Franco Angeli e presentato durante il convegno.

 

La pubblicazione è nata sulla scorta del progetto “Osservatorio Agire” che ha visto capofila il Polo Agire, la collaborazione dell’Università degli Studi di Teramo, dell’IZS dell’Abruzzo e del Molise “G. Caporale”, nonché di ricercatori del CREA, il Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria del Mipaaft, dell’Università degli Studi G. D’Annunzio di Chieti-Pescara e del CRESA, il Centro regionale di studi e ricerche economico-sociali che rappresenta il sistema camerale abruzzese nel campo degli studi socio-economici. L’obiettivo del progetto è la comprensione della situazione generale e dell’andamento del settore agroalimentare abruzzese, analizzando lo stato dei fabbisogni in termini di ricerca, sviluppo, innovazione e servizi delle imprese, attraverso la definizione dello scenario del settore, la mappatura delle filiere caratterizzanti e la valutazioni delle esigenze informative delle imprese.

 

 

6 febbraio 2019 (MG)

 
 
 
 
© IZSAM Febbraio 2019
 
 
 
 
Notizie sull'argomento

Dall’Iraq a Teramo per la brucellosi

Il Governo USA ha finanziato tre mesi di formazione in IZSAM alla dott.ssa Ruqaya Mustafa Ali del CVL di Baghdad per migliorare le strategie irachene di controllo di questa importante malattia batterica - trasmissibile all’uomo - che colpisce bovini, bufali, pecore, capre, suini, cani e animali selvatici.

 

Pubblicato il bando del X Premio Speciale IZSAM G. Caporale

La decima edizione del Premio per un filmato sulla relazione uomo-animale, nell’ambito del Premio Internazionale della Fotografia Cinematografica “Gianni Di Venanzo” è indirizzato agli studenti delle scuole italiane di ogni ordine e grado e delle Università.

 

Collaborazione con l'Università di Glasgow sulla Bluetongue

Il Centre for Virus Research dell’Università scozzese e l’IZSAM hanno sottoscritto un accordo quinquennale di collaborazione scientifica che ha portato a Teramo, per tre mesi, il veterinario patologo dott.ssa Vanessa Herder.

 

 
 
 
 

Istituto Zooprofilattico Sperimentale

dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale"

 

Campo Boario | 64100 TERAMO | ITALIA

Telefono 0039.0861.3321 | Fax 0039.0861.332251

e-mail: archivioeprotocollo@izs.it

Posta elettronica certificata: protocollo@pec.izs.it

Partita IVA: 00060330677

Codice Fiscale: 80006470670