Centro di Collaborazione OIE per la Formazione Veterinaria, l'Epidemiologia, la Sicurezza Alimentare e il Benessere Animale

 
Logo Centro di Collaborazione per la Formazione Veterinaria, l'Epidemiologia, la Sicurezza Alimentare e il Benessere Animale

Nel 1997 l’IZSAM ha ottenuto un riconoscimento di alto valore scientifico, divenendo Centro di Collaborazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità Animale (OIE) per l’Epidemiologia e l’Organizzazione dei Servizi Veterinari nei Paesi in via di sviluppo. Nel 2004 le competenze si sono ampliate fino ad assumere la denominazione di Centro di Collaborazione per la Formazione Veterinaria, l'Epidemiologia, la Sicurezza Alimentare e il Benessere Animale.

 

L'OIE dispone di una rete mondiale di Centri di Collaborazione diffusa in tutti i continenti. I Centri di Collaborazione dell’OIE sono strutture di eccellenza designate in un settore specifico di competenza, nell'ambito della gestione di problematiche generali di Sanità Animale e Sanità Pubblica Veterinaria. I Centri di Collaborazione sono tenuti a mettere a disposizione la loro competenza a tutti i Paesi membri dell’OIE.

 

Mandato dei Centri di Collaborazione OIE:

  • fornire servizi all’OIE, in particolare nella Regione di appartenenza, nel proprio ambito di competenza e nel rispetto delle regole dell’organizzazione. Se richiesto, fornire supporto ai Laboratori di Referenza;
  • proporre e sviluppare metodi e procedure al fine di armonizzare gli standard internazionali e le linee guida applicabili alla disciplina di competenza;
  • condurre e/o coordinare gli studi scientifici e tecnici in collaborazione con altri Centri, Laboratori o Organizzazioni;
  • raccogliere, processare, analizzare, pubblicare e diffondere i dati e le informazioni, nella specifica area di competenza;
  • fornire, nell’ambito delle competenze riconosciute, formazione scientifica e tecnica al personale proveniente da Istituzioni dei Paesi Membri dell’OIE;
  • organizzare e partecipare per conto dell’OIE a riunioni scientifiche ed altre attività;
  • identificare e sostenere lo sviluppo delle competenze, con particolare riguardo alla propria Regione di appartenenza;
  • stabilire e sostenere un network con gli altri Centri di Collaborazione della stessa area di competenza e, nel caso, con CC di altre discipline;
  • mettere i propri esperti a disposizione dell’OIE per eventuali consulenze.

 

Responsabile: Giacomo Migliorati - g.migliorati@izs.it

 
 
 
© IZSAM Luglio 2018
 
 
 
 
Notizie sull'argomento

Sorveglianza della catena alimentare

L’Istituto a Bruxelles per il meeting annuale del progetto One Health-EJP NOVA, che vede la partecipazione di 19 partner europei, finalizzato a promuovere lo sviluppo di nuovi sistemi di sorveglianza per le zoonosi di origine alimentare.

 

Dall’Iraq a Teramo per la brucellosi

Il Governo USA ha finanziato tre mesi di formazione in IZSAM alla dott.ssa Ruqaya Mustafa Ali del CVL di Baghdad per migliorare le strategie irachene di controllo di questa importante malattia batterica - trasmissibile all’uomo - che colpisce bovini, bufali, pecore, capre, suini, cani e animali selvatici.

 

Collaborazione con l'Università di Glasgow sulla Bluetongue

Il Centre for Virus Research dell’Università scozzese e l’IZSAM hanno sottoscritto un accordo quinquennale di collaborazione scientifica che ha portato a Teramo, per tre mesi, il veterinario patologo dott.ssa Vanessa Herder.

 

 
 
 
 

Istituto Zooprofilattico Sperimentale

dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale"

 

Campo Boario | 64100 TERAMO | ITALIA

Telefono 0039.0861.3321 | Fax 0039.0861.332251

e-mail: archivioeprotocollo@izs.it

Posta elettronica certificata: protocollo@pec.izs.it

Partita IVA: 00060330677

Codice Fiscale: 80006470670