I Flag e la ricerca per lo sviluppo dei territori costieri

 

 

Sabato 22 giugno, al Palazzo Kursaal di Giulianova, si è svolto un workshop organizzato dal FLAG Costa Blu, un gruppo d’azione locale attivo nel settore della pesca già operante nella programmazione 2007-2013 e che oggi, nella veste giuridica di consorzio, è impegnato nella realizzazione della propria strategia di sviluppo locale (CLLD) nell’ambito della programmazione FEAMP 2014-2020.

 

Ogni FLAG è composto da rappresentanti degli interessi socioeconomici locali, sia pubblici che privati, di una determinata area costiera: il compito è l’elaborazione di una strategia di crescita partecipativa con la finalità di “rafforzare lo sviluppo a lungo termine delle zone di pesca, migliorarne la qualità della vita integrando azioni rivolte alla tutela e alla valorizzazione del paesaggio, alla qualificazione dell’offerta/accessibilità ai servizi per la collettività, al rafforzamento della capacità progettuale e gestionale locale, alla valorizzazione delle risorse endogene, generando contestualmente opportunità aggiuntive di occupazione e di reddito e migliorando l’attrattività delle zone di pesca sia dal punto di vista delle imprese, che da quello della popolazione”.

 

Il workshop “I Flag e la ricerca per lo sviluppo dei territori costieri”, organizzato dal FLAG Costa Blu nell’ambito del Programma Nazionale Triennale della Pesca e dell’Acquacoltura 2017-2019, è stato patrocinato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo (MIPAAFT) con la collaborazione tecnico-scientifica dell’IZS dell’Abruzzo e del Molise “G. Caporale” e dell’Università degli Studi di Teramo. Tra i relatori, la dottoressa Miriam Berti, responsabile del reparto Ecosistemi Dulciacquicoli dell’IZSAM, ha contribuito ai lavori con una panoramica sulla ricerca dell’Istituto a supporto dei territori costieri, mentre Il prof. Giorgio Tiscar di UniTe ha relazionato sugli sviluppi dell’economia ittica abruzzese, in particolare sulla molluschicoltura.

 

 

1 luglio 2019 (MG)

 
Visualizza la galleria
 
 
 
© IZSAM Luglio 2019
 
 
 
 
Notizie sull'argomento

Prosegue l'impegno dell'IZSAM nell'ex zona rossa di C.da Caldari

Ulteriore sopralluogo del personale dell’Istituto nell’ex zona rossa di C.da Caldari di Ortona per il prosieguo delle attività relative allo studio sierologico sulla diffusione del COVID-19.

 

Pubblicati dall'AICS i risultati 2019 del progetto in Mozambico

Pubblicata dall’Agenzia Italiana per la cooperazione allo sviluppo in Mozambico, Malawi e Zimbabwe la relazione annuale 2019: presente anche il Progetto di gemellaggio con l’IZSAM.

 

Sospensione attività per chiusura estiva

L’istituto sospende le attività dal 10 al 22 agosto, pertanto dal 4 agosto 2020 non saranno accettati nuovi campioni o materiali, ad eccezione di quelli la cui lavorazione sia assolutamente urgente.

 

 
 
 
 

Istituto Zooprofilattico Sperimentale

dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale"

 

Campo Boario | 64100 TERAMO | ITALIA

Telefono 0039.0861.3321 | Fax 0039.0861.332251

e-mail: archivioeprotocollo@izs.it

Posta elettronica certificata: protocollo@pec.izs.it

Partita IVA: 00060330677

Codice Fiscale: 80006470670