Virologia e Colture Cellulari

 

Il reparto di Virologia e Colture Cellulari si occupa della diagnosi delle infezioni di origine virale degli animali domestici, selvatici e dei pesci, nonché delle malattie trasmissibili all’uomo (zoonosi). Il reparto eroga il servizio tramite l’impiego di metodiche di virologia classica e molecolare, con la collaborazione cruciale di altri reparti dell’Istituto e Centri di Referenza Nazionali (CRN).

Nell’ambito dei Piani nazionali predisposti dal Ministero della Salute, il reparto di Virologia partecipa alle attività di sorveglianza delle infezioni virali emergenti e riemergenti: negli anni ha acquisito una particolare competenza sulla diagnosi, caratterizzazione ed epidemiologia molecolare del virus responsabile della Bluetongue di cui è diventato, insieme ad altri reparti dell’Istituto, Laboratorio di Referenza OIE.

 

La capacità diagnostica è assicurata da partecipazioni a circuiti interlaboratorio nazionali e internazionali. Il reparto è in grado, inoltre, di controllare i vaccini prodotti dall’IZSAM e quelli prodotti all’esterno.

 

Oltre ai progetti attivi sulla Bluetongue, e più in generale, sulle malattie trasmesse da vettori, numerose sono le altre linee di ricerca attive che si traducono nella partecipazione in progetti in cui il reparto è capofila o partner:

 

Elenco progetti attivi

  • Approccio metagenomico per una diagnosi rapida ed accurata di alcune infezioni batteriche e virali. MSRCTE0114, principal investigator dott. Giovanni Savini.
  • Strategie innovative per la riduzione della sperimentazione animale: colture di espianti di tessuti e virus-istochimica. MSRCTE0415, principal investigator dott. Giovanni Savini.
  • Nuovi flussi diagnostici in sanità animale: dalla NGS alla banca antigeni. MSRCTE0617, principal investigator dott. Alessio Lorusso.
  • All-in-one: una nuova piattaforma microarray per la rilevazione rapida e simultanea di patogeni. MSRCTE0116, principal investigator dott. Cesare Cammà.
  • Detection of mosquito and Culicoides-borne viruses in Sardinia by innovative NGS-based techniques and evaluation of Bluetongue virus evolution-ArtOmic, Ricerca Finalizzata 2016, principal investigator dott. Giovanni Savini.
  • Promoting One Health in Europe through joint actions on foodborne zoonoses, antimicrobial resistance and emerging microbiological hazards. — One Health EJP (GA N.773830), coordinatore IZSAM dott. Giovanni Savini.

 

 
Visualizza la galleria
 
 
 
© IZSAM Luglio 2018
 
 
 
 
Notizie sull'argomento

Regolamento europeo sui nuovi obblighi per le Autorità di Controllo

Il corso di formazione organizzato dall’IZSAM, su richiesta e con il finanziamento della Regione Abruzzo, si svolgerà il 18 e 19 ottobre nella sala tesi della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Teramo.

 

Assegnato il Premio Speciale IZSAM G. Caporale 2018

La IX edizione del Premio per un filmato sulla relazione uomo-animale, nell’ambito del Premio Di Venanzo, se l’è aggiudicata il cortometraggio Io e la mia asinella degli studenti dell’IIS Di Poppa - Rozzi di Teramo, coordinati dalle prof. Silvia Di Gennaro e Valeria Narcisi.

 

European Veterinary Congress of Behavioural Medicine and Animal Welfare

L’IZS dell’Abruzzo e del Molise ha partecipato all'appuntamento annuale europeo dedicato alla ricerca sul benessere e sul comportamento animale, che si è tenuto a Berlino dal 27 al 29 settembre.

 

 
 
 
 

Istituto Zooprofilattico Sperimentale

dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale"

 

Campo Boario | 64100 TERAMO | ITALIA

Telefono 0039.0861.3321 | Fax 0039.0861.332251

e-mail: archivioeprotocollo@izs.it

Posta elettronica certificata: protocollo@pec.izs.it

Partita IVA: 00060330677

Codice Fiscale: 80006470670