Management, salute e benessere dei polli da carne

 

Il progetto ANIHWA (Animal Health and Welfare) è un'iniziativa della rete dello Spazio europeo della ricerca (ERA-NET), cui hanno partecipato gli enti finanziatori della ricerca sulla salute e benessere degli animali da reddito dei diversi Paesi: per l’Italia il Ministero della Salute e il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

Lo scopo del progetto, iniziato nel 2012 e in via di conclusione, è migliorare il coordinamento della ricerca nel settore tra i diversi Paesi dell’Unione Europea. Tra le attività svolte per raggiungere questo scopo, ANIHWA ha lanciato tre bandi per progetti di ricerca internazionali sulle tematiche si cui sopra, l’ultimo dei quali recentemente chiuso.

 

L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise, in collaborazione con l’IZS Lombardia e Emilia Romagna e con il supporto dell’Università di Milano, si è aggiudicato il progetto di ricerca sul benessere animale dal titolo “Integrated EU Mobile Broiler Data – Optimising Broiler Chicken Management, Health and Welfare through use of integrated EU data”. Al progetto, coordinato da ricercatori dell’Università di Bristol (Regno Unito) e del valore complessivo di oltre 1,2 milioni di euro, partecipano, oltre agli Istituti italiani, enti di ricerca finlandesi, francesi, norvegesi e spagnoli.

 

L’avvio è previsto per la prossima primavera, il fine del progetto è l’ottimizzazione del management, della salute e del benessere dei polli da carne (broiler) tramite una migliore integrazione e un migliore interscambio dei dati. Saranno sviluppati strumenti informativi ad hoc per facilitare lo scambio di dati lungo tutta la filiera e permettere ai vari operatori del settore di agire in modo estemporaneo per risolvere problematiche emergenti, migliorando le performance dell’allevamento. Infine, è prevista la messa a punto di sistemi innovativi per la valutazione della salute e del benessere dei polli in allevamento: sistemi informativi che permetteranno di ottenere miglioramenti misurabili delle condizioni di benessere degli animali.

 

 

23 dicembre 2015 (MG)

 
 
 
 
© IZSAM Agosto 2016
 
 
 
 
Notizie sull'argomento

Sorveglianza della catena alimentare

L’Istituto a Bruxelles per il meeting annuale del progetto One Health-EJP NOVA, che vede la partecipazione di 19 partner europei, finalizzato a promuovere lo sviluppo di nuovi sistemi di sorveglianza per le zoonosi di origine alimentare.

 

Gestione Acque Pulite

Il 26 marzo, al CIFIV dell’Istituto di Teramo, si tiene il convegno per presentare i risultati del progetto che ha sperimentato un innovativo sistema di disinfezione delle acque reflue, senza l’utilizzo di prodotti chimici. Il progetto, finanziato dalla Regione Abruzzo, è stato realizzato da Ambiente 2000, IZSAM e Ruzzo Reti.

 

Dall’Iraq a Teramo per la brucellosi

Il Governo USA ha finanziato tre mesi di formazione in IZSAM alla dott.ssa Ruqaya Mustafa Ali del CVL di Baghdad per migliorare le strategie irachene di controllo di questa importante malattia batterica - trasmissibile all’uomo - che colpisce bovini, bufali, pecore, capre, suini, cani e animali selvatici.

 

 
 
 
 

Istituto Zooprofilattico Sperimentale

dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale"

 

Campo Boario | 64100 TERAMO | ITALIA

Telefono 0039.0861.3321 | Fax 0039.0861.332251

e-mail: archivioeprotocollo@izs.it

Posta elettronica certificata: protocollo@pec.izs.it

Partita IVA: 00060330677

Codice Fiscale: 80006470670