Il 24-25 maggio 2018 ricercatori dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise hanno partecipato alla conferenza annuale “London Calling 2018” organizzata da Oxford Nanopore Technologies a Londra. Come ogni anno, la conferenza ha lo scopo di riunire la comunità scientifica che impiega i sequenziatori di terza generazione “Nanopore” per valutare i progressi ottenuti in ambito tecnico scientifico e illustrare nuove applicazioni in ambito clinico-diagnostico.

 

Per l’Istituto hanno partecipato Marco Di Domenico, Maurilia Marcacci e Alessia Peserico presentando tre poster dal titolo “Use of Nanopore Sequencing technology for rapid detection and characterization of pathogens from clinical samples”, “Culture-independent molecular detection of Coxiella burnetii from a goat placental abortion”, “Culture-independent survey of Listeria contaminated surfaces in food industries”  che illustrano alcune delle interessanti applicazioni del sequenziatore MinION. Nello specifico, questi studi evidenziano come sia ormai possibile all’IZSAM l’identificazione rapida di virus responsabili di malattie letali come il cimurro e la parvovirosi nel cane, o di batteri come Coxiella burnetii, responsabile di aborti nei ruminanti, direttamente dalle matrici biologiche. L’ultimo poster riporta uno studio in cui è stato impiegato un approccio metagenomico, basato sull’analisi del DNA ribosomiale 16S, per indagare nelle industrie alimentari la persistenza e la resistenza di Listeria monocytogenes, agente di gravi e talvolta fatali tossinfezioni alimentari nell’uomo. Gli studi enfatizzano il proficuo lavoro di squadra svolto negli ultimi mesi dai reparti di Virologia e colture cellulari, Igiene e tecnologie degli alimenti, Biologia molecolare e tecnologie omiche e Bioinformatica.

 

 

 

7 giugno 2018 (GM)

 
Visualizza la galleria
 
 
 
© IZSAM Giugno 2018
 
 
 
 
Notizie sull'argomento

Io e i miei amici animali, nella vita e nell'arte

L’Istituto ha collaborato al progetto “Io, noi e la natura” della Scuola dell’infanzia “Via Brigiotti” di San Nicolò a Tordino (TE) con un intervento incentrato sull’adozione di comportamenti consapevoli, sui diritti degli animali e sui doveri degli uomini nei loro confronti.

 

Visita delegazione Tunisia

Sei docenti di tre Università della Tunisia hanno visitato le strutture dell’Istituto nell’ambito di un progetto europeo dell’Università di Teramo, finalizzato a migliorare la qualità degli studi sull’alimentazione dell’Istruzione Superiore tunisina.

 

L’IZSAM in Libano per un Twinning dell’Unione Europea

Il 4 febbraio si è svolta a Beirut la prima riunione operativa del progetto di gemellaggio amministrativo dell’Unione Europea in Libano che vede coinvolto anche l’IZS dell’Abruzzo e del Molise “G. Caporale”.

 

 
 
 
 

Istituto Zooprofilattico Sperimentale

dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale"

 

Campo Boario | 64100 TERAMO | ITALIA

Telefono 0039.0861.3321 | Fax 0039.0861.332251

e-mail: archivioeprotocollo@izs.it

Posta elettronica certificata: protocollo@pec.izs.it

Partita IVA: 00060330677

Codice Fiscale: 80006470670