Congresso Internazionale dell'Associazione Mondiale dei Veterinari

 

 

L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise “G. Caporale” ha partecipato al 34o Congresso Internazionale dell’Associazione Mondiale dei Veterinari che si è tenuto a Barcellona dal 5 all’8 maggio 2018.

Il programma è stato caratterizzato dal contributo del mondo accademico rispetto all’innovazione tecnologica nel campo della ricerca, la formazione, l’informazione, l’educazione veterinaria, la medicina veterinaria comparata, la sanità pubblica veterinaria e il ruolo dei veterinari nella riduzione e nella gestione del rischio di disastri naturali; oltre ad antibiotico resistenza, biosicurezza e zoonosi emergenti.

Circa 800 i partecipanti convenuti per fare il punto della situazione su tematiche di comune interesse ed esplorare nuovi orizzonti nel campo della salute, del benessere animale e della sostenibilità delle produzioni agrozootecniche: relatori e rappresentanti del mondo accademico, della medicina veterinaria pubblica e privata, della società civile e delle maggiori organizzazioni, come OIE FAO e OMS, impegnate ad assistere i Paesi in via di sviluppo nell’attuazione delle normative sanitarie e fito-sanitarie internazionali.

 

Il dott. Paolo Dalla Villa del Centro di Referenza Nazionale per l’Igiene Urbana Veterinaria e le Emergenze non Epidemiche (IUVENE) dell’Istituto, ha aperto la sessione dedicata alla sanità pubblica veterinaria, relazionando sul contributo delle organizzazioni internazionali, dell’Unione Europea e dei sistemi di protezione civile a tutela di sanità, benessere animale e sicurezza alimentare. Nel corso della discussione è stato enfatizzato il ruolo centrale dei Servzi Veterinari durante e dopo gli eventi sismici che hanno ripetutamente colpito l’Italia Centrale, nell’assistenza delle comunità, degli animali e delle attività produttive pesantemente compromesse nel corso del tempo.

 

Di particolare interesse i contributi di Juan Carlos Murillo della sezione costaricense della World Animal Protection, che ha sottolineato l’importante contributo delle associazioni di volontariato durante le emergenze e della dott.ssa Cheryl Eia che ha fornito un dettagliata descrizione del sistema statunitense di prevenzione e gestione delle emergenze in ambito veterinario, sviluppato in maniera strutturata nel 1992 in conseguenza dell’uragano Andrew, sorpassato per devastazione solo dagli effetti di Katrina nel 2005. Il dott. Miguel Stevens dell’Ordine dei Medici Veterinari fiamminghi ha focalizzato la sua relazione sui principali elementi di disastrologia veterinaria in ambito militare e le importanti competenze professionali che la medicina veterinaria può mettere a disposizione in situazioni di conflitto militare o migrazioni di massa.

 

Il 34o Congresso Internazionale dell’Associazione Mondiale dei Veterinari ha offerto un’opportunità unica per i veterinari appartenenti a molteplici branche della professione, rinuiti nell’intento di affrontare insieme le nuove sfide professionali nel campo della salute e del benessere degli animali, trovare soluzioni e dimostrare il valore della medicina veterinaria per la salute umana e animale come bene comune globale, in un mondo in continua evoluzione. Organizzatori e partecipanti si sono dati appuntamento per la 35a edizione in programma a San Jose, Costa Rica, dal 27 al 30 aprile 2019.

 

 

11 maggio 2018 (MG)

 
 
 
 
© IZSAM Maggio 2018
 
 
 
 
Notizie sull'argomento

Io e i miei amici animali, nella vita e nell'arte

L’Istituto ha collaborato al progetto “Io, noi e la natura” della Scuola dell’infanzia “Via Brigiotti” di San Nicolò a Tordino (TE) con un intervento incentrato sull’adozione di comportamenti consapevoli, sui diritti degli animali e sui doveri degli uomini nei loro confronti.

 

Visita delegazione Tunisia

Sei docenti di tre Università della Tunisia hanno visitato le strutture dell’Istituto nell’ambito di un progetto europeo dell’Università di Teramo, finalizzato a migliorare la qualità degli studi sull’alimentazione dell’Istruzione Superiore tunisina.

 

L’IZSAM in Libano per un Twinning dell’Unione Europea

Il 4 febbraio si è svolta a Beirut la prima riunione operativa del progetto di gemellaggio amministrativo dell’Unione Europea in Libano che vede coinvolto anche l’IZS dell’Abruzzo e del Molise “G. Caporale”.

 

 
 
 
 

Istituto Zooprofilattico Sperimentale

dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale"

 

Campo Boario | 64100 TERAMO | ITALIA

Telefono 0039.0861.3321 | Fax 0039.0861.332251

e-mail: archivioeprotocollo@izs.it

Posta elettronica certificata: protocollo@pec.izs.it

Partita IVA: 00060330677

Codice Fiscale: 80006470670