A Teramo il Master Universitario in Cooperazione Veterinaria Internazionale

 
IZSAM in Eritrea

Dal 15 al 18 ottobre l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise “G. Caporale” e il Dipartimento di Medicina Animale, Produzioni, Salute dell’Università degli Studi di Padova organizzano quattro giornate di formazione nell’ambito del Master Universitario in Cooperazione Veterinaria Internazionale, Edizione 2013-2014.

 

L’evento formativo si tiene a Teramo, nel Centro Internazionale per la Formazione e l’Informazione Veterinaria “F. Gramenzi” di Colleatterrato Alto, a partire dal pomeriggio del 15 ottobre. L’obiettivo è fornire agli studenti del Master informazioni sulle attività internazionali dell’IZS dell’Abruzzo e del Molise e sulle principali malattie studiate nei diversi Paesi africani nei quali l’Istituto ha sviluppato e/o continua a portare avanti collaborazioni scientifiche e progetti di ricerca.

 

Dai primi anni ’90 l’IZSAM, prima di altri Istituiti Zooprofilattici, ha abbracciato una politica internazionale corroborata nel tempo dalla progressiva globalizzazione dei mercati e dalle continue evoluzioni a livello mondiale del contesto socio-ambientale. Aspetti che hanno reso imprescindibile un approccio sovranazionale nella tutela della salute delle popolazioni animali e nella valutazione del rischio derivante dagli scambi internazionali degli animali e dei loro prodotti. L’IZSAM svolge in Italia il ruolo di Centro di Referenza Nazionale per lo studio e l’accertamento delle malattie esotiche (ovvero quelle malattie non presenti sul territorio nazionale da almeno tre anni) degli animali dal 1991 che è strettamente correlato ad altri incarichi conferiti dall’OIE, l’Organizzazione Mondiale della Sanità Animale, che negli ultimi 20 anni ha nominato l’Istituto Laboratorio di Referenza internazionale per specifiche malattie esotiche, e non solo, come Bluetongue, West Nile Fever, pleuropolmonite contagiosa bovina e brucellosi.

 

Durante le giornate di formazione l’esperienza ventennale dei ricercatori dell’IZSAM viene messa a disposizione degli studenti del Master su tematiche che vanno dall’approccio One Health dell’OIE negli scenari di cooperazione internazionale all’impegno dell’IZSAM nella rappresentanza sub-regionale OIE di Tunisi; dall’esperienza in Namibia circa la Rift Valley Fever al ruolo degli animali selvatici nella diffusione delle malattie infettive per gli animali domestici e l'uomo; dall’esperienza maturata dall’Istituto nel continente africano sulla peste equina e sulla pleuropolmonite contagiosa dei bovini, fino alle caratteristiche di malattie quali brucellosi e tubercolosi.

 

15 ottobre 2014

 
Visualizza la galleria
 
 
 
© IZSAM Agosto 2016
 
 
 
 
Notizie sull'argomento

Plastic Free

L’Istituto aderisce alla campagna , lanciata dal Ministero dell’Ambiente in linea con la strategia della UE, finalizzata a promuovere uno stile di vita senza plastica a partire dal cambiamento nelle abitudini quotidiane come l’eliminazione di piatti, stoviglie e bicchieri monouso.

 

Io e i miei amici animali, nella vita e nell'arte

L’Istituto ha collaborato al progetto “Io, noi e la natura” della Scuola dell’infanzia “Via Brigiotti” di San Nicolò a Tordino (TE) con un intervento incentrato sull’adozione di comportamenti consapevoli, sui diritti degli animali e sui doveri degli uomini nei loro confronti.

 

Visita delegazione Tunisia

Sei docenti di tre Università della Tunisia hanno visitato le strutture dell’Istituto nell’ambito di un progetto europeo dell’Università di Teramo, finalizzato a migliorare la qualità degli studi sull’alimentazione dell’Istruzione Superiore tunisina.

 

 
 
 
 

Istituto Zooprofilattico Sperimentale

dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale"

 

Campo Boario | 64100 TERAMO | ITALIA

Telefono 0039.0861.3321 | Fax 0039.0861.332251

e-mail: archivioeprotocollo@izs.it

Posta elettronica certificata: protocollo@pec.izs.it

Partita IVA: 00060330677

Codice Fiscale: 80006470670