A Parigi per il benessere animale

 

 

Il 28 e 29 marzo si è tenuto a Parigi il primo Global Forum OIE sul benessere animale a cui hanno partecipato i delegati di Paesi Membri (Brasile, Emirati Arabi, Nuova Zelanda, Togo), rappresentanti degli Uffici Regionali e Sub-Regionali OIE (Americhe, Africa Orientale, Europa, Medio ed Estremo Oriente), Focal Points OIE (Cina, Georgia, Giordania, Malesia, Nigeria, USA), assieme a funzionari della Commissione Europea e della FAO. Presenti anche le rappresentanze di organizzazioni internazionali del settore agrozootecnico e industriale (International Meat Secretariat, International Wool Textile Organization, International Dairy Federation, International Poultry Council, International Egg Commission, International Air Transport Association), di associazioni professionali (World Veterinary Association), scientifiche (International Society for Applied Ethology) e protezionistiche (World Animal Protection, International Coalition for Animal Management) di riferimento per l’OIE in materia di benessere animale. Rappresentati anche i quattro Centri di Collaborazione OIE per il benessere animale (Asia Pacifico, Europa, Nord e Sud America) che hanno potuto sfruttare l’opportunità di rafforzare il network di collaborazione.

 

Il Forum, istituito nel 2016 e annunciato nel corso dell’ultima Sessione Generale dell’OIE, rappresenta uno strumento di rafforzamento della strategia Globale OIE 2016-2026 che vede lo sviluppo degli standard internazionali, l’educazione e la formazione professionale, la comunicazione istituzionale, la collaborazione intersettoriale e l’implementazione di politiche nazionali orientate alla promozione del benessere animale quali fattori essenziali per lo sviluppo e la competitività del settore agrozootecnico. In particolare lo sviluppo degli standard resta il principale obiettivo da perseguire attraverso il contributo tecnico-scientifico della rete dei Centri di Collaborazione, il ruolo strategico delle rappresentanze Regionali e Sub Regionali OIE, le azioni messe in campo a livello nazionale dai Delegati e dai Governi di riferimento e il coordinamento con iniziative intraprese da soggetti pubblici e privati interessati a garantire la protezione degli animali.

 

I lavori del Global Forum sono stati aperti dal prof. David Fraser della University of British Columbia di Vancouver, il quale ha delineato le nuove prospettive di sviluppo e i recenti orientamenti nell’ambito del benessere animale, ricordando che l’equilibrio nel rapporto uomo-animale è un presupposto essenziale alla sostenibilità di sistemi produttivi moderni basati sul trattamento appropriato degli animali che entrano nella catena alimentare, vengono impiegati per fini produttivi, didattici o di ricerca oppure contribuiscono a migliorare la qualità di vita di milioni di persone.

I partecipanti hanno interagito attraverso tavoli di lavoro e sessioni plenarie per fare il punto della situazione sulle maggiori questioni legate allo sviluppo delle politiche internazionali per il benessere animale, al fine di rafforzare e valorizzare la rete di cooperazione tra soggetti pubblici e privati nell’ambito dell’educazione pubblica e della formazione professionale veterinaria.

 

Il Centro di Collaborazione OIE per la formazione veterinaria, l’epidemiologia, la sicurezza alimentare e il benessere animale dell’IZSAM è stato rappresentato da Paolo Dalla Villa che ha aggiornato i componenti del network sulle attività in corso, in particolare sui progressi del Twinning OIE sul benessere animale tra l’IZSAM e la Facoltà delle Scienze Veterinarie dell’Università di Pretoria e sullo lo stato di avanzamento del progetto di ricerca finalizzata finanziato dal Ministero della Salute riguardante l’effetto dello stress in fase di allevamento e macellazione sulla sicurezza microbiologica delle carni di pollo. Il dott. Dalla Villa ha relazionato anche sulla conclusione del progetto DG SANTE per lo sviluppo di linee guida sul trasporto degli animali e sulla recente conferma dell’IZSAM come fornitore di servizi di formazione per conto della Commissione Europea: formazione relativa a corsi di livello base e avanzato per i veterinari ufficiali delle Autorità Competenti nazionali, dei Paesi candidati all’accesso all’Unione Europea e dei Paesi Terzi.

 

Il Direttore Generale dell’OIE, Monique Eloit, ha confermato che il Forum verrà convocato con periodicità annuale per stimolare un processo interattivo di condivisione delle esperienze e delle competenze maturate dalle organizzazioni in grado di rappresentare tutte le voci che compongono l’articolato panorama del benessere animale a livello internazionale, nonchè focalizzare energie comuni su aree tematiche di interesse prioritario per i Paesi Membri e i partner OIE.

 

 

18 aprile 2018 (MG)

 
 
 
 
 
© IZSAM Aprile 2018
 
 
 
 
Notizie sull'argomento

Io e i miei amici animali, nella vita e nell'arte

L’Istituto ha collaborato al progetto “Io, noi e la natura” della Scuola dell’infanzia “Via Brigiotti” di San Nicolò a Tordino (TE) con un intervento incentrato sull’adozione di comportamenti consapevoli, sui diritti degli animali e sui doveri degli uomini nei loro confronti.

 

Visita delegazione Tunisia

Sei docenti di tre Università della Tunisia hanno visitato le strutture dell’Istituto nell’ambito di un progetto europeo dell’Università di Teramo, finalizzato a migliorare la qualità degli studi sull’alimentazione dell’Istruzione Superiore tunisina.

 

L’IZSAM in Libano per un Twinning dell’Unione Europea

Il 4 febbraio si è svolta a Beirut la prima riunione operativa del progetto di gemellaggio amministrativo dell’Unione Europea in Libano che vede coinvolto anche l’IZS dell’Abruzzo e del Molise “G. Caporale”.

 

 
 
 
 

Istituto Zooprofilattico Sperimentale

dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale"

 

Campo Boario | 64100 TERAMO | ITALIA

Telefono 0039.0861.3321 | Fax 0039.0861.332251

e-mail: archivioeprotocollo@izs.it

Posta elettronica certificata: protocollo@pec.izs.it

Partita IVA: 00060330677

Codice Fiscale: 80006470670