Focolaio di influenza aviaria ad alta patogenicità negli uccelli in Germania

 
Figura 1. Focolaio di influenza aviaria ad alta patogenicità H5N6 in uccelli diversi dal pollame, compresi gli uccelli selvatici in un anatide trovato in territorio tedesco nel periodo di gennaio 2018
Figura 1. Focolaio di influenza aviaria ad alta patogenicità H5N6 in uccelli diversi dal pollame, compresi gli uccelli selvatici in un anatide trovato in territorio tedesco nel periodo di gennaio 2018

L’8 gennaio 2018 il capo dei Servizi Veterinari della Germania ha notificato all’OIE un focolaio di influenza aviaria ad alta patogenicità H5N6 negli uccelli a Bayern, Dachau. Il 4 gennaio 2018 il laboratorio nazionale, Friedrich-Loeffler Institute ha confermato la positività alla RT-PCR di un anatide (la specie non è stata identificata).

 

La carcassa dell’animale è stata smaltita sotto controllo ufficiale. L’unica misura di controllo applicata è stata il controllo degli uccelli selvatici reservoirs delle riserve naturali.

 

Dal 1 gennaio 2017 l'infezione da virus dell'influenza aviaria è notificabile all’OIE con la denominazione “Malattia da virus dell’influenza aviaria ad alta patogenicità in uccelli diversi dal pollame, compresi gli uccelli selvatici”. La nuova denominazione è stata stabilita in coerenza con i capitoli 1.3 e 10.4 del codice sanitario per gli animali terrestri dell'OIE, con lo scopo di garantire la trasparenza delle malattie degli animali a livello globale e salvaguardare il commercio internazionale di animali e prodotti di origine animale.

 

Per ulteriori approfondimenti è possibile consultare il sito web dell’OIE.

 

 
 
 
© IZSAM Gennaio 2018
 
 
 
 
Notizie sull'argomento

In Nord Africa il secondo incontro del network ERFAN

L’Istituto, sotto l’egida del Ministero della Salute, ha organizzato a Tunisi il workshop della rete di collaborazione tecnico-scientifica che coinvolge 13 Paesi dell’Africa sub sahariana e del Nord Africa.

 

In Svezia per il Convegno europeo sulla sicurezza alimentare

L’Istituto ha partecipato allo IAFP’S European Symposium on Food Safety, che si è svolto a Stoccolma a fine aprile, dove ha presentato un lavoro sui comportamenti domestici a rischio, relativi ai prodotti pronti al consumo nelle famiglie italiane.

 

Congresso Internazionale dell'Associazione Mondiale dei Veterinari

L’IZSAM ha partecipato al congresso, che si è svolto a Barcellona dal 5 all’8 maggio, dove ha relazionato sul contributo delle organizzazioni internazionali, della UE e dei sistemi di protezione civile a tutela di sanità, benessere animale e sicurezza alimentare.

 

 
 
 
 

Istituto Zooprofilattico Sperimentale

dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale"

 

Campo Boario | 64100 TERAMO | ITALIA

Telefono 0039.0861.3321 | Fax 0039.0861.332251

e-mail: archivioeprotocollo@izs.it

Posta elettronica certificata: protocollo@pec.izs.it

Partita IVA: 00060330677

Codice Fiscale: 80006470670