Biologia delle acque

 

 

Sanità delle specie ittiche, igiene dei prodotti della pesca, tutela degli ecosistemi dulciacquicoli e marini: da sempre l’IZSAM è impegnato nel controllo, lo studio, la gestione e la conservazione delle risorse acquatiche.

Nel corso degli anni le attività di biologia delle acque sono state svolte nella sede centrale di Teramo e in sedi distaccate quali quella di Giulianova (TE), presso la Torre di Cerrano (Pineto, TE), all’interno dell’Area Marina Protetta Torre del Cerrano, nella sede di Capestrano (AQ) e nel Centro Ricerche Ecosistemi Marini di Termoli (CB); con diversi progetti tra i quali il ripopolamento della fauna ittica, la sperimentazione di policolture negli allevamenti di mitili, gli incubatoi di valle per l’allevamento della trota e del gambero autoctoni per il ripopolamento dei fiumi, gli studi degli ecosistemi fluviali mediante l’utilizzo di bioindicatori, oltre ad attività didattiche, di formazione scientifica e consulenza tecnica.

 

Oggi le sedi di Capestrano e Torre di Cerrano non sono più attive, la biologia delle acque fa capo al Laboratorio Ecosistemi Acquatici e Terrestri che opera attraverso il Centro per la Biologia delle Acque di Teramo e il Centro Ricerche per gli Ecosistemi Marini e Pesca di Termoli.

 

L’IZSAM è l’Ente scientifico di riferimento per l’Area Marina Protetta Torre del Cerrano, dei Consorzi Gestione Vongole di Pescara e Ortona e del Co.Ge.Vo. di Ortona, fornisce consulenza ai Consorzi di Bonifica per le acque destinate a fini irrigui e alle Aziende acquedottistiche sull’applicazione di tecniche sperimentali di biotossicologia applicate alla verifica della qualità delle acque in continuo: ricopre lo stesso ruolo anche nei confronti dei due Consorzi di Gestione Vongole abruzzesi. Al Laboratorio afferiscono inoltre le attività di coordinamento finalizzate al recupero delle carcasse di mammiferi e rettili marini spiaggiati lungo le coste delle Regioni Abruzzo e Molise.

 

In materia di biologia marina e fluviale l’Istituto collabora a stretto contatto con gli Assessorati regionali competenti, le Capitanerie di Porto territoriali, le associazioni ambientaliste, di pescatori professionali, di pesca sportiva, dei balneatori e con tutti i portatori di interesse collegati agli ambienti acquatici. Senza dimenticare le convenzioni stipulate con l’Università Tor Vergata di Roma, l’Università de L’Aquila e l’Università di Teramo, finalizzate anche alla produzione di tesi specialistiche.

 
 
 
© IZSAM Luglio 2020
 
 
 
 
Notizie sull'argomento

Selettività e riduzione dell’impatto ambientale della pesca delle vongole

Presentati i risultati dell’innovativo progetto europeo per la conservazione della risorsa biologica marina della specie Chamelea gallina, sviluppato dal Co.Ge.Vo. Abruzzo con la collaborazione tecnico-scientifica dell’IZSAM.

 

Coltura primaria di cellule di tartaruga

I ricercatori del reparto Virologia e Colture Cellulari dell’IZSAM sono riusciti ad allestire una coltura primaria di cellule di tartaruga da biopsie di cuore, polmone, rene e timo prelevate da un esemplare di Caretta caretta recuperata a novembre 2019 lungo le coste pescaresi.

 

I risultati della ricerca dell’Istituto

L’evento annuale dedicato ai risultati della ricerca corrente condotta e conclusa dall’IZSAM nel 2019 si svolge venerdì 26 giugno, nella modalità del seminario on line, con 3 crediti ECM per veterinari, chimici, biologi e tecnici sanitari di laboratorio biomedico.

 

 
 
 
 

Istituto Zooprofilattico Sperimentale

dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale"

 

Campo Boario | 64100 TERAMO | ITALIA

Telefono 0039.0861.3321 | Fax 0039.0861.332251

e-mail: archivioeprotocollo@izs.it

Posta elettronica certificata: protocollo@pec.izs.it

Partita IVA: 00060330677

Codice Fiscale: 80006470670