Centro di Referenza Nazionale per l'Igiene urbana veterinaria e le emergenze non epidemiche

 
IUVENE

Il Centro di Referenza Nazionale per l'Igiene Urbana Veterinaria e le Emergenze Non Epidemiche (IUVENE) è stato istituito con Decreto del Ministro della Salute in data 19 marzo 2013 (Gazzetta Ufficiale del 16 agosto 2013).

 

Il Centro di Referenza ha i seguenti compiti:

  • creare un sistema strutturato e permanente di referenti all'interno dei singoli Istituti Zooprofilattici Sperimentali;
  • fornire assistenza tecnico-scientifica al Ministero della salute per l'elaborazione e l'attuazione di piani di controllo, sorveglianza e monitoraggio del randagismo canino e felino e mettere a punto manuali e procedure operative;
  • definire i programmi per le attività di sorveglianza e controllo degli organismi infestanti, d'interesse per la salute pubblica;
  • redigere piani di emergenza e i relativi manuali operativi con specifico riferimento alla sanità e benessere animale e alla sicurezza alimentare, nell'ambito delle competenze della sanità veterinaria;
  • mettere in atto ogni altra utile attività attinente l'igiene urbana veterinaria e le emergenze non epidemiche.

 

Il CRN ha inoltre il compito di predisporre programmi di formazione in igiene urbana veterinaria ed emergenze non epidemiche, rivolti agli operatori delle amministrazioni locali, ai veterinari delle Asl e libero-professionisti e ai volontari, capaci di rispondere alle richieste sempre diverse e crescenti in questo campo a livello nazionale e internazionale.

 
 
 
© IZSAM Ottobre 2016
 
 
 
 
Notizie sull'argomento

La tutela del benessere animale nell'emergenza Covid-19

L’IZSAM coordina la rete EmVetNet dell’OIE che ha attivato una piattaforma dedicata alla condivisione delle conoscenze e alla promozione dello scambio di informazioni tra esperti internazionali di benessere animale.

 

La gestione dell'emergenza Covid-19

I numeri e il lavoro incessante dell’IZSAM ci dicono che alla data del 19 maggio 2020 l’Istituto ha esaminato 34.028 tamponi, pari il 58,8% del totale dei tamponi effettuati in Abruzzo, più 3.796 tamponi per l’Agenzia di Tutela della Salute di Bergamo.

 

Covid-19: l’IZSAM sigla una convenzione con l’ATS di Bergamo

L’accordo sottoscritto dal DG Nicola D’Alterio e dal DG dell’ATS Massimo Giupponi prevede che l’Istituto realizzi per conto dell’ATS almeno 1.000 tamponi a settimana, garantendo la restituzione dell’esito entro 48 ore.

 

 
 
 
 

Istituto Zooprofilattico Sperimentale

dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale"

 

Campo Boario | 64100 TERAMO | ITALIA

Telefono 0039.0861.3321 | Fax 0039.0861.332251

e-mail: archivioeprotocollo@izs.it

Posta elettronica certificata: protocollo@pec.izs.it

Partita IVA: 00060330677

Codice Fiscale: 80006470670