Cattura di un granchio nuotatore a Pescara

 

Il 19 maggio del 2012, Paolo, il bagnino dello stabilimento balneare Oriente di Pescara, ha catturato un esemplare femmina, con uova, di granchio nuotatore, Callinectes sapidus (Blue crab in inglese) con carapace di 6,5 cm di lunghezza e 15 cm di larghezza. La zona di cattura è situata dietro le barriere artificiali frangiflutto, a 300 metri dalla riva, in prossimità del porto dove sfocia il fiume Pescara.


L'esemplare si presenta con carapace più largo che lungo, il colore va dal marrone al verde bluastro dorsalmente, i pereiopodi sono azzurro-marroni, la parte interiore delle chele azzurra e la pinza delle chele arancione.


Il granchio nuotatore vive preferibilmente negli estuari a una profondità tra 0-90 metri su fondali sabbiosi e fangosi . La specie è diffusa originariamente nell'Atlantico occidentale, dalla Nuova Scozia all'Uruguay. Nei primi del '900 sono iniziate le segnalazioni in Mar Baltico, Olanda e Francia. Nel Mediterraneo è segnalato in Israele, Grecia, Turchia, Francia, Libano, Malta, Cipro, Egitto. Varie segnalazioni hanno contraddistinto la sua presenza in Adriatico e nello Ionio risulta oramai ben consolidato, tuttavia questa è la prima segnalazione nel Mare Adriatico relativa alla costa abruzzese.


L'esemplare è conservato presso l'Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale" per eventuali confronti ed ulteriori analisi.



Il signor Ettore Genchi, che ringraziamo, ci ha segnalato che in data 24 agosto 2012 ha catturato e poi rilasciato un esemplare femmina, con uova, di granchio nuotatore, ad una profondità di circa 1,50 metri con carapace di 20 cm, zampe escluse. La cattura è avvenuta nella costa salentina del Mare Adriatico, precisamente a Torre Specchia, in provincia di Lecce.


Documento in formato Adobe AcrobatSegnalazione Faunistica (312 KB) "Quaderno di Studi e Notizie di Storia Naturale della Romagna"

 
 
Visualizza la galleria
 
 
 
© IZSAM Agosto 2016
 
 
 
 
Notizie sull'argomento

Sospensione attività per chiusura estiva

Dal 5 al 16 agosto sono sospese le attività dell’IZSAM: dall’1 agosto non saranno accettati nuovi campioni o materiali, ad eccezione di quelli la cui lavorazione sia assolutamente urgente. Assicurati, comunque, i servizi essenziali legati a situazioni d’emergenza.

 

Presentato Shelter Quality ai veterinari della Sardegna

L’Istituto ha relazionato sul protocollo Shelter Quality durante il corso di formazione “Controllo ufficiale nelle strutture di ricovero per cani”, organizzato a Cagliari dalla Regione Sardegna e dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sardegna.

 

Dispositivi salva ambiente per gli automezzi aziendali

Sabato 13 luglio, nella sede centrale dell’IZSAM di Teramo, su tre automezzi aziendali saranno montati dispositivi innovativi che riducono le emissioni inquinanti da combustione di idrocarburi. Ai test tecnici di prova dei dispositivi sono invitati gli organi di informazione.

 

 
 
 
 

Istituto Zooprofilattico Sperimentale

dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale"

 

Campo Boario | 64100 TERAMO | ITALIA

Telefono 0039.0861.3321 | Fax 0039.0861.332251

e-mail: archivioeprotocollo@izs.it

Posta elettronica certificata: protocollo@pec.izs.it

Partita IVA: 00060330677

Codice Fiscale: 80006470670