In Croazia una Conferenza dedicata alle Tartarughe Marine

 

 

Dal 16 al 19 ottobre 2018, si è svolta nella pittoresca città di Porec, in Croazia, situata sulla costa del nord Adriatico, la 6^ Conferenza Mediterranea sulle Tartarughe Marine, organizzata dal Dipartimento di Biodiversità dell'Università di Primorska (Slovenia), in collaborazione con il Blue World Institute of Marine Research and Conservation (Croazia).  

 

Il tema centrale della Conferenza 2018 - supportata sin dalla prima edizione (svoltasi nel 2001) dall'UNEP MAP-RAC/SPA, dalla Convenzione di Berna, dalla Convenzione sulle specie migratorie e dal gruppo specialista delle tartarughe marine IUCN/SSC – è stato il “building synergies”, ossia, lo sviluppo di nuove sinergie con lo scopo di instaurare collaborazioni che possano rendere più efficienti gli interventi volti alla preservazione di tali specie marine.

 

L’IZS dell’Abruzzo e del Molise ha partecipato alla Conferenza attraverso il contributo della dottoranda UNITE dott.ssa Ludovica Di Renzo, con la presentazione dei seguenti tre lavori scientifici, risultato di condivisione e sinergia tra laboratori, enti e associazioni nazionali:

  • First detection and molecular characterization of Cucullanus carettae Baylis, 1923 (Nematoda: Rhabditida) in loggerhead turtle (Caretta caretta) from the Adriatic sea (Di Renzo L., et al 2018);
  • Co-infestation by Hapalotrema mistroides (Monticelli, 1896) and Neospirorchis Neogen 11 as responsible of a severe case of spirorchidiasis in a loggerhead sea turtle (Caretta caretta) from Adriatic Sea (Di Renzo L., et al 2018);
  • Abruzzo Regional Sea Turtles Network: evaluation of experience and preliminary result of the first three years of activity (Di Renzo L., et al 2018).

I primi due, rappresentano un importante contributo alla parassitologia delle tartarughe marine, mentre il terzo lavoro mette in risalto la solidità della rete regionale abruzzese, mostrando i risultati relativi ai primi tre anni di attività.

 

Speakers di rilievo durante la Conferenza plenaria sul tema degli approcci interdisciplinari alla conservazione marina: il dott. Crowder Larry B., professore di Biologia marina e conservazione presso la Stazione di Hopkins Marine della Stanford University, la cui recente ricerca si è concentrata su approcci interdisciplinari alla conservazione marina (catture accessorie, analisi ecologiche spaziali, pesca sostenibile, gestione basata sugli ecosistemi, pianificazione dello spazio marittimo e governance); la dott.ssa Caterina Fortuna, ricercatrice senior presso l'Istituto Nazionale per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), con 25 anni di esperienza lavorativa nella ricerca e nella gestione della conservazione di grandi vertebrati marini (cetacei, tartarughe marine ed elasmobranchi), e membro dello IUCN Cetacean Specialist Group.

 

L'evento è stato anche l'occasione di incontro tra enti ed associazioni provenienti da tutto il mondo, coinvolti nello studio e nella conservazione delle tartarughe marine.

 

 

29 ottobre 2018 (CDI)

 
Visualizza la galleria
 
 
 
© IZSAM Ottobre 2018
 
 
 
 
Notizie sull'argomento

Sospensione attività per chiusura estiva

Dal 5 al 16 agosto sono sospese le attività dell’IZSAM: dall’1 agosto non saranno accettati nuovi campioni o materiali, ad eccezione di quelli la cui lavorazione sia assolutamente urgente. Assicurati, comunque, i servizi essenziali legati a situazioni d’emergenza.

 

Presentato Shelter Quality ai veterinari della Sardegna

L’Istituto ha relazionato sul protocollo Shelter Quality durante il corso di formazione “Controllo ufficiale nelle strutture di ricovero per cani”, organizzato a Cagliari dalla Regione Sardegna e dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sardegna.

 

Dispositivi salva ambiente per gli automezzi aziendali

Sabato 13 luglio, nella sede centrale dell’IZSAM di Teramo, su tre automezzi aziendali saranno montati dispositivi innovativi che riducono le emissioni inquinanti da combustione di idrocarburi. Ai test tecnici di prova dei dispositivi sono invitati gli organi di informazione.

 

 
 
 
 

Istituto Zooprofilattico Sperimentale

dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale"

 

Campo Boario | 64100 TERAMO | ITALIA

Telefono 0039.0861.3321 | Fax 0039.0861.332251

e-mail: archivioeprotocollo@izs.it

Posta elettronica certificata: protocollo@pec.izs.it

Partita IVA: 00060330677

Codice Fiscale: 80006470670