Sierotipo 3 del virus della Bluetongue in Sardegna: prima notifica

 

Il 5 ottobre scorso il Ministero della Salute ha notificato all’Organizzazione Mondiale della Sanità animale (OIE) 8 focolai di Bluetongue causati dal sierotipo 3 del virus (BTV-3) in Sardegna, provincia Sud Sardegna, comune di Teulada. Il 3 Ottobre la presenza del virus è stata confermata dal laboratorio mediante real-time PCR.

Complessivamente si sono verificati 100 casi clinici, di cui 96 pecore e 4 capre registrando rispettivamente una morbidità apparente del 6.03% e del 2.00%.  Questa è la prima volta che il BTV-3 è notificato in Sardegna.

 

Il BTV-3 è stato rilevato per la prima volta in Italia, in Sicilia, nella provincia di Trapani, nella passata stagione epidemica, a novembre 2017, in una pecora di 3 anni di un gregge situato nei pressi di Trapani (parte ovest dell’isola, di fronte alla penisola di Cap Bon) che mostrava segni clinici ascrivibili alla Bluetongue, successivamente confermati essere causati dal BTV-3.

Il virus identificato in Sicilia era identico a quello tunisino (BTV-3 TUN2016), precedentemente identificato a Cap Bon a Novembre 2016.

 

Source of the map: http://www.oie.int/wahis_2/public/wahid.php/Reviewreport/Review/viewsummary?fupser=&dothis=&reportid=28180

 
 
 
© IZSAM Ottobre 2018
 
 
 
 
Notizie sull'argomento

Twinning OIE con l’Arabia Saudita

Tre ricercatori dell’Animal Resources Risk Assessment Division dell’Arabia Saudita si sono formati a Teramo sull’epidemiologia veterinaria, nell’ambito di un progetto di gemellaggio triennale finanziato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità Animale.

 

Visita Ambasciatore del Mozambico

César Francisco De Gouveia Júnior ha visitato l’Istituto di Teramo in occasione della cerimonia di chiusura del Twinning tra l’Instituto de Investigação Agrária de Moçambique e l’IZSAM, finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo.

 

Granchio blu dell'Atlantico

Un esemplare femmina di Callinectes sapidus è stato rinvenuto sulla costa pescarese e consegnato all’IZSAM per l’identificazione. Si tratta di una specie aliena che può produrre effetti negativi come l’alterazione della biodiversità e l’introduzione di nuove patologie.

 

 
 
 
 

Istituto Zooprofilattico Sperimentale

dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale"

 

Campo Boario | 64100 TERAMO | ITALIA

Telefono 0039.0861.3321 | Fax 0039.0861.332251

e-mail: archivioeprotocollo@izs.it

Posta elettronica certificata: protocollo@pec.izs.it

Partita IVA: 00060330677

Codice Fiscale: 80006470670