Centro di Referenza Nazionale per lo studio e l'accertamento delle malattie esotiche degli animali

 
Logo CESME

Il “Centro di Referenza Nazionale per lo studio e l’accertamento delle malattie esotiche degli animali” (CESME) è stato istituito presso l’IZSAM con Decreto del Ministero della Sanità del 2 maggio 1991. Con lo stesso Decreto sono stati conferiti al Centro i compiti e le funzioni specifiche, successivamente modificati con il Decreto del Ministero della Sanità del 4 ottobre 1999. Nel rispetto dei compiti istituzionali attribuiti, il CESME formula i propri obiettivi e svolge le attività necessarie al loro raggiungimento.

 

In particolare il CESME si impegna a fornire:

  • il coordinamento dell'applicazione delle tecniche diagnostiche nei laboratori nazionali nonché la redazione e la distribuzione dei relativi metodi;
  • la produzione, la conservazione e la distribuzione degli antigeni necessari per gli esami diagnostici;
  • la tipizzazione e la conservazione in collezione degli agenti patogeni isolati;
  • la ricerca di nuovi metodi diagnostici;
  • la formazione in campo diagnostico ed epidemiologico;
  • la collaborazione con analoghi Centri diagnostici internazionali;
  • la diagnostica di laboratorio con esami di tipo virologico, sierologico, batteriologico, e parassitologico, utilizzando metodi tradizionali e molecolari;
  • l'attività di entomologia, con identificazione e monitoraggio delle specie di artropodi vettori di agenti patogeni;
  • la definizione di Piani di sorveglianza e di Manuali operativi;
  • la partecipazione a progetti nazionali ed internazionali nel settore delle malattie esotiche;
  • la gestione delle emergenze di tipo epidemico conseguenti all'insorgenza di sospetto focolaio/focolaio di malattia esotica, procedendo con le indagini epidemiologiche e gli accertamenti necessari.
  • il supporto e l’utilizzo della propria struttura trasportabile costituita da un laboratorio di contenimento BSL2 destinato al controllo dei farmaci e vaccini ad uso veterinario e di un laboratorio BSL4 ad alto contenimento biologico.

 

Il CESME fornisce la propria consulenza e servizio alle Organizzazioni internazionali quali OIE, FAO e OMS, fornisce un supporto alle attività di gestione e di governo del Servizio Sanitario Nazionale, Direzione Generale della Sanità Animale e dei Farmaci Veterinari (DGSFV) in caso di emergenze di tipo epidemico conseguenti all'insorgenza di focolai di malattie cosiddette “esotiche” anche con l’ausilio del Laboratorio mobile di contenimento BSL2 e di massimo contenimento BSL4.

 

Collabora con i Servizi Veterinari delle Regioni e delle Aziende USL, con gli altri Istituti Zooprofilattici Sperimentali, ed altre Istituzioni non sanitarie.

 

 
 
 
© IZSAM Ottobre 2016
 
 
 
 
Notizie sull'argomento

L'Istituto al Convegno Nazionale AIVI di Milano

Rilevante il contributo dei ricercatori dell’IZSAM al XXVIII Convegno Nazionale AIVI “Attualità nell’igiene degli alimenti: stato dell’arte e prospettive future”, che si è tenuto a Milano, nel Palazzo della Regione Lombardia, dal 12 al 14 settembre.

 

A Campobasso la mostra fotografica sull’Africa

Faccio un salto in Africa… con gli amici veterinari, la mostra fotografica sul percorso di ricerca e cooperazione dell’IZSAM nel continente nero, dopo Teramo arriva a Campobasso: dal 14 al 16 settembre.

 

Summer Shoal on Fish Ethology and Welfare

L’IZSAM ha partecipato al secondo incontro degli esperti europei dei settori acquacoltura e pesca, che si sono scambiati conoscenze sul benessere degli animali acquatici, tenutosi a Monfalcone (GO) i primi giorni di settembre.

 

 
 
 
 

Istituto Zooprofilattico Sperimentale

dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale"

 

Campo Boario | 64100 TERAMO | ITALIA

Telefono 0039.0861.3321 | Fax 0039.0861.332251

e-mail: archivioeprotocollo@izs.it

Posta elettronica certificata: protocollo@pec.izs.it

Partita IVA: 00060330677

Codice Fiscale: 80006470670