Laboratorio di Referenza OIE per la West Nile Fever

 

Nel 2010 l’IZSAM ha ottenuto un riconoscimento all'alto valore scientifico della sua attività in relazione alla West Nile Fever, divenendo Laboratorio di Referenza OIE. L'OIE dispone di una rete mondiale di Laboratori di Referenza diffusa in tutti i continenti. Ciascun Laboratorio, in riferimento al proprio ambito specifico di competenza, si impegna nel soddisfare i requisiti riconosciuti come essenziali per un Laboratorio di Referenza dell’OIE. In particolare il Laboratorio di Referenza per la West Nile Fever si impegna a:

 

  • utilizzare e promuovere l’uso di metodi diagnostici validati in accordo agli Standard definiti dall’OIE;
  • produrre materiali di riferimento secondo gli standard forniti dall’OIE e promuove il loro utilizzo;
  • raccogliere e distribuire ai Laboratori nazionali i materiali di riferimento ed i reagenti necessari alla diagnosi o al controllo della WN;
  • sviluppare, standardizzare e validare in accordo ai principi definiti dall’OIE, nuove procedure per la diagnosi e il controllo della WN;
  • fornire supporto diagnostico e, ove necessario, il proprio expertise tecnico-scientifico, per la definizione di misure di controllo della WN;
  • condurre e/o coordinare gli studi scientifici e tecnici in collaborazione con altri Centri, Laboratori o Organizzazioni;
  • raccogliere, processare, analizzare, pubblicare e diffondere i dati e le informazioni relativi alla WN;
  • fornire, nell’ambito delle competenze riconosciute, formazione scientifica e tecnica al personale proveniente da Istituzioni dei Paesi Membri dell’OIE;
  • impegnarsi nel garantire l’applicazione dei principi dell’assicurazione qualità nei laboratori, l’applicazione delle norme di biosicurezza e di contenimento biologico appropriate per la manipolazione dell’agente patogeno di competenza;
  • organizzare e partecipare a eventi scientifici su mandato dell’OIE;
  • stabilire e sostenere un network con gli altri Laboratori della stessa area di expertise ed organizzare regolarmente circuiti interlaboratorio per garantire la compatibilità dei risultati;
  • organizzare circuiti interlaboratorio con laboratori impegnati nella diagnosi del patogeno di interesse per garantire la comparabilità dei risultati;
  • fornire all’OIE il contributo dei propri esperti per eventuali consulenze.
 
 
© IZSAM Ottobre 2016
 
 
 
 
Notizie sull'argomento

In Liguria per studi e ricerche sui cetacei

L’Istituto ha partecipato a due importanti eventi scientifici relativi ai cetacei: il convegno “Rischi emergenti per la salute dei Cetacei in Italia” di Genova e la Conferenza dell’European Cetacean Society tenutasi a La Spezia.

 

A Parigi per il benessere animale

L’Istituto ha partecipato al Global Forum OIE sul benessere animale, relazionando sul Twinning con l’Università di Pretoria, un progetto di ricerca finanziato dal Ministero della Salute e il progetto europeo per lo sviluppo di linee guida sul trasporto animale.

 

Ricerca Finalizzata 2018

Il Ministero della Salute ha pubblicato il bando della Ricerca Finalizzata mettendo a disposizione per la ricerca sanitaria dell’anno in corso 95 milioni di euro. I progetti della durata triennale dovranno avere un esplicito orientamento applicativo.

 

 
 
 
 

Istituto Zooprofilattico Sperimentale

dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale"

 

Campo Boario | 64100 TERAMO | ITALIA

Telefono 0039.0861.3321 | Fax 0039.0861.332251

e-mail: archivioeprotocollo@izs.it

Posta elettronica certificata: protocollo@pec.izs.it

Partita IVA: 00060330677

Codice Fiscale: 80006470670