Laboratorio di Referenza OIE per la West Nile Fever

 

Nel 2010 l’IZSAM ha ottenuto un riconoscimento all'alto valore scientifico della sua attività in relazione alla West Nile Fever, divenendo Laboratorio di Referenza OIE. L'OIE dispone di una rete mondiale di Laboratori di Referenza diffusa in tutti i continenti. Ciascun Laboratorio, in riferimento al proprio ambito specifico di competenza, si impegna nel soddisfare i requisiti riconosciuti come essenziali per un Laboratorio di Referenza dell’OIE. In particolare il Laboratorio di Referenza per la West Nile Fever si impegna a:

 

  • utilizzare e promuovere l’uso di metodi diagnostici validati in accordo agli Standard definiti dall’OIE;
  • produrre materiali di riferimento secondo gli standard forniti dall’OIE e promuove il loro utilizzo;
  • raccogliere e distribuire ai Laboratori nazionali i materiali di riferimento ed i reagenti necessari alla diagnosi o al controllo della WN;
  • sviluppare, standardizzare e validare in accordo ai principi definiti dall’OIE, nuove procedure per la diagnosi e il controllo della WN;
  • fornire supporto diagnostico e, ove necessario, il proprio expertise tecnico-scientifico, per la definizione di misure di controllo della WN;
  • condurre e/o coordinare gli studi scientifici e tecnici in collaborazione con altri Centri, Laboratori o Organizzazioni;
  • raccogliere, processare, analizzare, pubblicare e diffondere i dati e le informazioni relativi alla WN;
  • fornire, nell’ambito delle competenze riconosciute, formazione scientifica e tecnica al personale proveniente da Istituzioni dei Paesi Membri dell’OIE;
  • impegnarsi nel garantire l’applicazione dei principi dell’assicurazione qualità nei laboratori, l’applicazione delle norme di biosicurezza e di contenimento biologico appropriate per la manipolazione dell’agente patogeno di competenza;
  • organizzare e partecipare a eventi scientifici su mandato dell’OIE;
  • stabilire e sostenere un network con gli altri Laboratori della stessa area di expertise ed organizzare regolarmente circuiti interlaboratorio per garantire la compatibilità dei risultati;
  • organizzare circuiti interlaboratorio con laboratori impegnati nella diagnosi del patogeno di interesse per garantire la comparabilità dei risultati;
  • fornire all’OIE il contributo dei propri esperti per eventuali consulenze.
 
 
© IZSAM Ottobre 2016
 
 
 
 
Notizie sull'argomento

Due ricercatori dall'Etiopia per il SILAB For Africa

Il 20 febbraio il dott. Hagos Asgedom, responsabile dell’accettazione ed epidemiologia del National Animal Health Diagnostic and Investigation Centre of Ethiopia, presenterà in Istituto il Centro etiope che utilizza SILABFA sviluppato dall’IZSAM.

 

Twinning OIE con l'Azerbaijan

Dal 5 al 7 febbraio l’Istituto ha partecipato a Baku al kick off meeting e all’audit preliminare del progetto di gemellaggio OIE sulla sicurezza alimentare tra il Ministero della Salute italiano e il Republican Veterinary Laboratory dell’Azerbaijan.

 

A Teramo il CVO della Tunisia

Il Direttore dei Servizi Veterinari del Ministero dell’Agricoltura, delle Risorse idriche e della Pesca della Tunisia, Malek Zrelli, ha visitato l’Istituto nell’ambito di REMESA: la rete di cooperazione tra 15 Paesi del Mediterraneo sulla sanità animale.

 

 
 
 
 

Istituto Zooprofilattico Sperimentale

dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale"

 

Campo Boario | 64100 TERAMO | ITALIA

Telefono 0039.0861.3321 | Fax 0039.0861.332251

e-mail: archivioeprotocollo@izs.it

Posta elettronica certificata: protocollo@pec.izs.it

Partita IVA: 00060330677

Codice Fiscale: 80006470670