IZSAM e FAO

 

 La scelta della politica internazionale operata dai vertici aziendali già dai primi anni novanta, avendo come preciso obiettivo la fidelizzazione dei partner internazionali, ha portato al prestigioso riconoscimento nel 1992 a Centro di Collaborazione dell’Organizzazione per l’Alimentazione e l’Agricoltura delle Nazioni Unite (FAO), per l’Epidemiologia e l’Informatica. Nel 2012 l'IZSAM è stato riconosciuto dalla FAO come Laboratorio di Referenza per l'Epidemiologia grazie alle attività di alto profilo tecnico e scientifico svolte nel campo della Epidemiologia veterinaria, della valutazione del rischio, dello sviluppo di Sistemi Informativi Geografici (GIS) e della predisposizione di applicazioni web per la sorveglianza delle malattie trasmesse da vettori. Dal 2012 al 2016 il Centro ha collaborato con la FAO per sviluppare piani di formazione e definire le linee guida per il controllo delle principali malattie che riguardano la sanità pubblica a livello internazionale, comprese le infezioni a trasmissione vettoriale e le zoonosi. Ha partecipato, inoltre, a progetti e a missioni per lo sviluppo di modelli di analisi del rischio delle principali zoonosi emergenti in Africa e Medio Oriente.

 

I Progetti di Cooperazione e Sviluppo realizzati sotto l‘egida della FAO riguardano:

 

  • la Sanità Animale (2014-2015), attraverso la partecipazione al Programma GLEWS (Global Early Warning System for Major Animal Diseases Including Zoonosis) di OIE-FAO-WHO, sotto la supervisione di AGAH (Animal Health Service-FAO);
  • il Sistema Informativo di Laboratorio-SILABFA (SILAB for Africa), attualmente installato in Botswana, Namibia, Zambia, Zimbabwe, Tanzania e Uganda. Nei prossimi tre anni sarà fornito ai Paesi di: Etiopia, Kenya, Ghana, Nigeria, Cameroon, Senegal. In Namibia, Botswana e Zambia è stato realizzato anche il progetto di integrazione del SILABFA con il Sistema Informativo di Identificazione, Registrazione e Tracciabilità animale (Animal identification, recording and traceability-AIRT);
  • il Sistema Informativo integrato di Sanità Animale (Animal Health Information System-AHIS), proposto in Zimbabwe: è stato richiesto il finanziamento a FAO Sub‐regional Office for Southern Africa già nel 2016.

 

Nel 2016 l’IZSAM ha siglato un nuovo progetto con la FAO per estendere SILAB for Africa ad altri Paesi e sviluppare il modulo di BIO‑BANK per 16 Paesi africani.

 

 

 

 
 
 
© IZSAM Agosto 2017
 
 
 
 
Notizie sull'argomento

Determinazione delle specie animali nei prodotti alimentari

Il dott. Ouled Ahmed Hatem dell’Institut de la Recherche Vétérinaire de Tunisie si è formato in Istituto sui metodi di determinazione delle specie animali nei prodotti alimentari destinati al consumo umano.

 

Dal Sudafrica per formarsi sulla tipizzazione molecolare

Due dottorande della Facoltà di Scienze Veterinarie dell’Università di Pretoria, si sono formate in Istituto sullo studio dell’evoluzione molecolare dei ceppi di Brucella negli animali domestici e selvatici, nell’ambito del network scientifico ERFAN.

 

A Teramo per il Benessere Animale in Sudafrica

Con la visita formativa in Istituto di due ricercatori sudafricani si avvia alla conclusione il progetto di gemellaggio dell’Organizzazione Mondiale della Sanità Animale sul benessere animale tra l’IZSAM e l’Università di Pretoria.

 

 
 
 
 

Istituto Zooprofilattico Sperimentale

dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale"

 

Campo Boario | 64100 TERAMO | ITALIA

Telefono 0039.0861.3321 | Fax 0039.0861.332251

e-mail: archivioeprotocollo@izs.it

Posta elettronica certificata: protocollo@pec.izs.it

Partita IVA: 00060330677

Codice Fiscale: 80006470670