Progettazione

 

L’attività di progettazione riveste da sempre per l’Istituto un’importanza strategica; negli ultimi 25 anni un marcato orientamento internazionale si è reso necessario e continua ad essere indispensabile, per rispondere alle sfide derivanti dalla continua evoluzione del contesto   socio‑ambientale,   dai   cambiamenti climatici e dalla progressiva globalizzazione dei mercati. Questi aspetti hanno reso imprescindibile un approccio sovranazionale nella tutela della salute delle popolazioni animali, nella valutazione del rischio derivante dagli scambi internazionali degli animali e dei loro prodotti e, in definitiva, nella tutela della salute dell’uomo.

 

Nell’arco dell’ultimo quinquennio i progetti, a cui l’Istituto ha preso parte, hanno avuto un ruolo rilevante, sia in relazione al personale impiegato sia in termini di capacità economica al di fuori dei canali classici (statali e regionali). Sono stati portati avanti 162 progetti, di cui 52 internazionali e 110 nazionali, che hanno determinato un’autonoma capacità di finanziamento di circa 20 milioni di euro pressoché equamente suddivisi tra l’ambito nazionale e quello internazionale.

 

Il fulcro dell’attività progettuale è rappresentato dalle aree in via di sviluppo, dove l’Istituto fornisce da anni assistenza tecnica e trasferisce conoscenze per l’adeguamento alle norme internazionali, il controllo delle malattie trasmissibili all’uomo, il commercio degli animali e dei prodotti derivati a tutela dei consumatori e per l’adeguamento dei laboratori. America Latina, Africa ed Europa dell’Est rappresentano le aree a cui l’Istituto ha dedicato il maggiore impegno mediante consistenti risorse umane e finanziarie.

 

 
 
 
© IZSAM Agosto 2017
 
 
 
 
Notizie sull'argomento

L'IZSAM all'Università di Pretoria, Sudafrica

Luigi Iannetti dell’Istituto e Clive Phillips dell’Università di Brisbane hanno tenuto lezioni nel corso di formazione sul benessere animale durante il trasporto, nell’ambito del Twinning OIE tra l’IZSAM e l’Università di Pretoria.

 

Transboundary Animal Diseases Diagnosis

FAO e International Atomic Energy Agency hanno organizzato un corso di formazione a Debre Zeyit, Etiopia, a cui ha partecipato in qualità di docente esperto di brucellosi Giuliano Garofolo dell’IZSAM.

 

All'Università di Pretoria per il benessere animale

In qualità di Centro di Collaborazione OIE per il Benessere Animale, dal 9 al 13 ottobre, l’Istituto si è recato in Sudafrica per formare studenti e ricercatori della Facoltà di Scienze Veterinarie, nell’ambito di un Twinning OIE: un progetto di gemellaggio dell'Organizzazione Mondiale della Sanità Animale.

 

 
 
 
 

Istituto Zooprofilattico Sperimentale

dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale"

 

Campo Boario | 64100 TERAMO | ITALIA

Telefono 0039.0861.3321 | Fax 0039.0861.332251

e-mail: comunicazione@izs.it

Posta elettronica certificata: protocollo@pec.izs.it

Partita IVA: 00060330677

Codice Fiscale: 80006470670