I sistemi informativi geografici in ambito veterinario

 

 

Fino a qualche anno fa i Sistemi Informativi Geografici (GIS) venivano utilizzati poco per i costi proibitivi dell’acquisizione dati, dei software e della formazione del personale. Negli ultimi anni lo sviluppo tecnologico e la conseguente riduzione dei costi, unita alla disponibilità di software open source, hanno fatto sì che i GIS fossero più accessibili: oggi costituiscono uno strumento sempre più diffuso nelle pubbliche amministrazioni e nel mondo delle libere professioni. La loro crescita esponenziale ha reso possibile sviluppare in modo più flessibile competenze nel settore dell’epidemiologia applicata e della statistica e nella progettazione ed esecuzione di interventi in sanità pubblica. L’applicazione dei GIS consente di misurare i parametri di salute delle comunità e, sulla base delle informazioni raccolte in modo scientifico e oggettivo, di valutare gli interventi possibili. Il loro utilizzo in ambito veterinario a salvaguardia dell’ambiente, rappresenta inoltre un requisito essenziale per le attività di prevenzione dei servizi sanitari.

 

Per questi motivi l’IZS dell’Abruzzo e del Molise ha deciso di organizzare il corso di formazione “I sistemi informativi geografici (GIS) in ambito veterinario”. Alla fine del percorso di studio i partecipanti saranno in grado di conoscere: i concetti fondamentali di un Sistema Informativo Geografico (GIS) e le sue possibili applicazioni in ambito veterinario; i tipi di dati geografici e la loro organizzazione;le tecniche di esplorazione dei dati geografici e la creazione di mappe tematiche per l’individuazione di pattern spaziali nella diffusione di malattie epidemiche;le principali analisi di dati spaziali utilizzate nei piani di sorveglianza e le modalità di pubblicazione su web per la diffusione e condivisione di informazioni epidemiologiche.

 

Il corso è stato progettato dai reparti “Scienze Statistiche e GIS” e “Formazione e Progettazione” dell’IZSAM secondo la metodologia dell’eLearning che pone il discente al centro del sistema, prevedendo l’adozione di un metodo formativo personalizzato e individualizzato che responsabilizza lo stesso discente rispetto alle scelte del proprio apprendimento e del proprio percorso formativo/professionale. Il corso, erogato in modalità eLearning dal 16 aprile al 30 novembre 2018, è accreditato ECM con 10 crediti formativi per le figure professionali dei veterinari, biologi, chimici e tecnici sanitari di laboratorio biomedico del Servizio Sanitario Nazionale: Ministero della Salute, Servizi Veterinari Regionali, ASL, Istituti Zooprofilattici Sperimentali.

 

 

13 aprile 2018 (MG)

 
 
 
 
© IZSAM Aprile 2018
 
 
 
 
Notizie sull'argomento

Gestione Acque Pulite

Il 26 marzo, al CIFIV dell’Istituto di Teramo, si tiene il convegno per presentare i risultati del progetto che ha sperimentato un innovativo sistema di disinfezione delle acque reflue, senza l’utilizzo di prodotti chimici. Il progetto, finanziato dalla Regione Abruzzo, è stato realizzato da Ambiente 2000, IZSAM e Ruzzo Reti.

 

Dall’Iraq a Teramo per la brucellosi

Il Governo USA ha finanziato tre mesi di formazione in IZSAM alla dott.ssa Ruqaya Mustafa Ali del CVL di Baghdad per migliorare le strategie irachene di controllo di questa importante malattia batterica - trasmissibile all’uomo - che colpisce bovini, bufali, pecore, capre, suini, cani e animali selvatici.

 

Pubblicato il bando del X Premio Speciale IZSAM G. Caporale

La decima edizione del Premio per un filmato sulla relazione uomo-animale, nell’ambito del Premio Internazionale della Fotografia Cinematografica “Gianni Di Venanzo” è indirizzato agli studenti delle scuole italiane di ogni ordine e grado e delle Università.

 

 
 
 
 

Istituto Zooprofilattico Sperimentale

dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale"

 

Campo Boario | 64100 TERAMO | ITALIA

Telefono 0039.0861.3321 | Fax 0039.0861.332251

e-mail: archivioeprotocollo@izs.it

Posta elettronica certificata: protocollo@pec.izs.it

Partita IVA: 00060330677

Codice Fiscale: 80006470670