Leccia catturata nella zona di Montesilvano

 
Leccia
Leccia

Un pescatore dedito alla piccola pesca costiera nella zona di Montesilvano (PE) mostra una Leccia (Lichia amia - Linneo, 1758) di notevoli dimensioni, catturata con le reti da posta il 14 aprile 2008.

Nel tratto di mare compreso tra Pescara e Montesilvano sono state istallate delle barriere artificiali sommerse che da un lato impediscono allo strascico illegale di pescare entro le 3 miglia, dall'altro favoriscono il ripopolamento di specie che prediligono substrati duri, con soddisfazione dei pescatori locali che cominciano a segnalare catture di buona taglia anche di dentici e ombrine.

Le barriere artificiali, finanziate con i fondi comunitari SFOP-DOCUP 2000-2006, sono state istallate dalla Provincia di Pescara. Anche nella acque teramane sono stati effettuati interventi dello stesso tipo a Cologna, Martinsicuro e Pineto dalla Provincia di Teramo.

L'Istituto G. Caporale ha il compito di controllare l'efficacia delle strutture ai fini del ripopolamento attraverso una campagna di monitoraggio decennale realizzata con i pescatori locali della piccola pesca costiera.

 
 
 
© IZSAM Agosto 2016
 
 
 
 
Notizie sull'argomento

Pubblicato il bando del X Premio Speciale IZSAM G. Caporale

La decima edizione del Premio per un filmato sulla relazione uomo-animale, nell’ambito del Premio Internazionale della Fotografia Cinematografica “Gianni Di Venanzo” è indirizzato agli studenti delle scuole italiane di ogni ordine e grado e delle Università.

 

Collaborazione con l'Università di Glasgow sulla Bluetongue

Il Centre for Virus Research dell’Università scozzese e l’IZSAM hanno sottoscritto un accordo quinquennale di collaborazione scientifica che ha portato a Teramo, per tre mesi, il veterinario patologo dott.ssa Vanessa Herder.

 

Benessere animale durante la macellazione di bovini, suini e ovini

Dal 19 al 22 febbraio si è svolto a Barcellona il primo dei 7 corsi di formazione, organizzato dall’IZSAM in partenariato con l’Università degli Studi di Milano, nell’ambito dell’Iniziativa “Better Training for Safer Food” della Commissione Europea.

 

 
 
 
 

Istituto Zooprofilattico Sperimentale

dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale"

 

Campo Boario | 64100 TERAMO | ITALIA

Telefono 0039.0861.3321 | Fax 0039.0861.332251

e-mail: archivioeprotocollo@izs.it

Posta elettronica certificata: protocollo@pec.izs.it

Partita IVA: 00060330677

Codice Fiscale: 80006470670