Il pesce palla argenteo è arrivato in Alto Adriatico. Allarme dell’Istituto oceanografico di Spalato: è una specie tossica

 

È arrivato anche nell’Alto Adriatico il “Lagocephalus sceleratus”, più comunemente conosciuto come pesce palla argenteo. Il pesce dalla forma particolare rappresenta però un grave rischio per l’uomo perché è velenoso. Per questo motivo l’Istituto oceanografico di Spalato ha lanciato l’allarme: il pesce palla argenteo non va assolutamente mangiato. In Istria infatti è già stato catturato da numerosi pescatori e quindi è importante informare tutti sulla pericolosità del pesce se viene mangiato. La sua carne infatti contiene una sostanza mortale, la tetradotossina, che porta alla paralisi del sistema respiratorio e problemi al sistema cardiocircolatorio e quindi può essere letale. Ciò che è importante sapere è che l’effetto di questa tossina permane anche dopo la cottura dell’alimento.

 

Il pesce palla argenteo era già presente nel Mediterraneo, ma non era mai arrivato davanti alle nostre coste. Distinguerlo non è difficile proprio perché ha un aspetto che lo rende unico, ma non tutti però sanno della sua pericolosità. In effetti in altri Paese, come l’Egitto negli anni scorsi si sono segnalati casi di intossicazioni mortali dovuti proprio a questa particolare specie di pesce.

 

 

Link a http://www.sivempveneto.it

 

 
 
 
© IZSAM Agosto 2016
 
 
 
 
Notizie sull'argomento

Pubblicato il bando del X Premio Speciale IZSAM G. Caporale

La decima edizione del Premio per un filmato sulla relazione uomo-animale, nell’ambito del Premio Internazionale della Fotografia Cinematografica “Gianni Di Venanzo” è indirizzato agli studenti delle scuole italiane di ogni ordine e grado e delle Università.

 

Collaborazione con l'Università di Glasgow sulla Bluetongue

Il Centre for Virus Research dell’Università scozzese e l’IZSAM hanno sottoscritto un accordo quinquennale di collaborazione scientifica che ha portato a Teramo, per tre mesi, il veterinario patologo dott.ssa Vanessa Herder.

 

Benessere animale durante la macellazione di bovini, suini e ovini

Dal 19 al 22 febbraio si è svolto a Barcellona il primo dei 7 corsi di formazione, organizzato dall’IZSAM in partenariato con l’Università degli Studi di Milano, nell’ambito dell’Iniziativa “Better Training for Safer Food” della Commissione Europea.

 

 
 
 
 

Istituto Zooprofilattico Sperimentale

dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale"

 

Campo Boario | 64100 TERAMO | ITALIA

Telefono 0039.0861.3321 | Fax 0039.0861.332251

e-mail: archivioeprotocollo@izs.it

Posta elettronica certificata: protocollo@pec.izs.it

Partita IVA: 00060330677

Codice Fiscale: 80006470670