Centro Biologia delle Acque

 

Il Centro di Biologia delle Acque svolge attività sia nella sede di Torre del Cerrano sia nella sede di Capestrano (AQ) ed ha come obiettivo il controllo, lo studio, la gestione e la conservazione delle risorse acquatiche. Il Centro di Biologia delle Acque è costantemente impegnato in attività sperimentali nei settori Ambiente, Pesca, Sanità Pubblica e Sanità Animale.

 

La sede di Torre del Cerrano ospita:

  • attività legate ai progetti pilota di ripopolamento di fauna ittica e di Molluschi Cefalopodi e Gasteropodi (seppie, lumachine) a supporto della piccola pesca professionale;
  • attività di sperimentazione di policolture negli allevamenti di mitili;
  • attività di consulenza scientifica per i Consorzi di Gestione Vongole abruzzesi (COGEVO Abruzzo e Frentano; del primo IZSAM è l’Ente Scientifico di Riferimento riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole);
  • attività didattiche rivolte alla scuole di ogni ordine e grado sulla gestione delle risorse ittiche e sulla biologia marina in generale, anche in collaborazione con L’Area Marina Protetta (AMP) Torre del Cerrano, della quale IZSAM è Ente Scientifico di Riferimento riconosciuto dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Mare.

 

La sede di Capestrano, in località Presciano, ospita le seguenti attività:

  • utilizzo di due incubatoi di valle per l’allevamento della trota (Salmo ghigii) e del gambero (Austropotamobius pallipes) autoctoni per il ripopolamento dei fiumi, allestiti con fondi regionali;
  • studio della diffusione della peste del gambero mediante identificazione dei ceppi di Aphanomyces astaci nelle popolazioni locali;
  • studi sulla tossicità indotta dalle attività umane sugli organismi acquatici utilizzati come indicatori della qualità dell'ambiente (biomarkers), per la salute dell’uomo e la sicurezza degli alimenti di origine animale;
  • studi degli ecosistemi fluviali mediante l’utilizzo di bioindicatori;
  • didattica e formazione scientifica in collaborazione con cooperative e associazioni locali riguardanti la tutela ambientale e lo sviluppo sostenibile;
  • consulenza alle associazioni di pescatori sportivi.

 

Il Centro di Biologia delle Acque collabora con gli Assessorati regionali competenti, le Capitanerie di Porto territoriali, le associazioni ambientaliste, le associazioni di pescatori professionali e sportive, dei balneari e più in generale con tutti i portatori di interessi relativi alle attività connesse con gli ambienti acquatici.

 

L'attività di ricerca scientifica e tecnologica nel settore della pesca è stata riconosciuta dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali (Decreto del 26 ottobre 1999) ai sensi dell'art. 27 del Regolamento di esecuzione della Legge n. 963 del 14 luglio 1965, approvato con D.P.R. n. 1057 del 9 giugno 1976.

 

Il Centro di Biologia delle Acque è in convenzione con l’Università di Roma, Tor Vergata e con l’Università de L’Aquila, collabora con l’Università di Teramo per una comune progettualità scientifica finalizzata anche alla produzione di tesi specialistiche.

 
 
 
© IZSAM Ottobre 2016
 
 
 
 
Notizie sull'argomento

Presentazione SeaGIS Abruzzo

Il 21 luglio, alla Torre del Cerrano di Pineto, i tecnici dell'IZSAM presentano il Sistema Informativo Geografico realizzato in collaborazione con il Servizio Politiche di Sostegno all’Economia Ittica della Regione Abruzzo.

 

 
 
 
 

Istituto Zooprofilattico Sperimentale

dell'Abruzzo e del Molise "G. Caporale"

 

Campo Boario | 64100 TERAMO | ITALIA

Telefono 0039.0861.3321 | Fax 0039.0861.332251

e-mail: comunicazione@izs.it

Posta elettronica certificata: protocollo@pec.izs.it

Partita IVA: 00060330677

Codice Fiscale: 80006470670